Cronaca

Il caso Pasolini

Regista, attore, sceneggiatore, poeta, scrittore, giornalista, drammaturgo e filosofo...

Lorenzo Tonella Maggio · 4 min. per leggerlo
Condividi con
Regista, attore, sceneggiatore, poeta, scrittore, giornalista, drammaturgo e filosofo:
Pier Paolo Pasolini è celebre per essere stato tutte queste cose. Nasce a Bologna il 5 marzo del 1922 e muore a Roma il 2 novembre 1975. L'evento più misterioso della sua vita è sicuramente, in modo quasi ironico, la sua morte. Nella notte tra l’1 e il 2 novembre 1975 Pasolini viene ucciso in maniera violenta, ovvero percosso e travolto dalla sua stessa auto. Il cadavere viene trovato da una donna sulla spiaggia dell’Idroscalo di Ostia, poco prima delle 7 di mattina. Dell’omicidio viene incolpato Pino Pelosi, un 17enne di Guidonia, noto alla polizia come ladro di auto. Viene subito identificato come il principale sospettato, per il semplice motivo che viene fermato da una pattuglia dei Carabinieri mentre, a bordo dell’auto di Pasolini, guida a una velocità sfrenata nella zona di Ostia. Pasolini era omosessuale, e si presume che sia questo il motivo per cui il ragazzo abbia commesso il delitto.
In un primo momento la Polizia giunge a questa ricostruzione dell’omicidio:

Il 1° novembre 1975, alle ore 22:30, Pelosi si trova di fronte alla Stazione Termini con tre amici.
Fuori da un bar lì accanto, nota Pasolini alla guida della sua automobile, intento a conversare con un altro uomo. Lo scrittore vede il ragazzo, lo avvicina e lo invita a farsi un “giretto” sulla sua auto. Pelosi accetta, e alle 23 Pasolini e il ragazzo si fermano in una trattoria, dove cenano. I due conversano, ma in modo tranquillo e amichevole. Alle 23.40 escono dalla trattoria e si recano a Ostia. Da questo momento, c’è un salto temporale di quasi 2 ore, che termina all’1.30, quando Pelosi viene fermato (a bordo dell’auto di Pasolini) sul lungomare di Ostia da una pattuglia dei carabinieri, per via dell’elevata velocità. Viene trasferito al carcere minorile di Casal del Marmo con l’accusa di furto di auto, dove confessa al compagno di cella l’omicidio dello scrittore.

Durante l’interrogatorio, Pelosi dice che Pasolini aveva tentato di avere un rapporto sessuale contro la sua volontà, e che lui si era difeso con un bastone. Aveva ferito Pasolini, e durante la fuga in auto lo aveva accidentalmente investito. Il processo terminò il 26 aprile 1976, con la condanna di Pelosi a 9 anni, 7 mesi e 10 giorni.
Dopo 30 anni di silenzio, Pelosi ritratta la sua confessione. Il 7 maggio del 2005 afferma di non aver partecipato all’aggressione di Pasolini, ma che questa fu compiuta da tre persone a lui sconosciute, di origini siciliane. Nel settembre 2011 invece racconta di aver incontrato Pasolini varie volte prima della sera dell’omicidio, e lo descrive come gentiluomo. Inoltre come giustificazione per essersi “accollato” la responsabilità dell’omicidio, afferma che lui e i suoi genitori vennero minacciati di morte da parte degli aggressori, e pertanto scelse di aspettare il decesso per cause naturali di quest’ultimi prima di raccontare la sua “verità”.
In seguito Pelosi viene incriminato per altri piccoli reati, esce dal carcere a settembre 2009 per morire di tumore ai polmoni a luglio 2017.
L’omicidio di Pasolini rimane, anche dopo più di 45 anni, un grande mistero irrisolto. Negli anni sono state formulate numerose teorie: una di queste dice che Pasolini non sia stato assassinato in seguito a un caso di “difesa personale”, ma che il suo omicidio sia stato premeditato, con un movente di tipo omofobo. In definitiva però, non si sa (e probabilmente non si saprà mai) il vero movente di questo strano delitto.
Leggi il prossimo

Consiglio film maggio: THE DANISH GIRL

CONSIGLIO FILM: THE DANISH GIRL “donna nata in un corpo da uomo”

Maggio · 3 min per leggerlo

TAXI DRIVER, l'ultimo album di Rkomi

TAXI DRIVER è l'ultimo album di Rkomi, uscito il 30 aprile, che ancora domina le classifiche...
Maggio · 3 min per leggerlo

Recensine del libro “Ti darò il sole”

“Ti darò il sole” di Jandy Nelson, un romanzo a tutto tondo, che ci permette di affrontare le vicende...
Maggio · 4 min per leggerlo

Ricetta rainbow cake

Per questo mese la redazione consiglia anche la ricetta...
Maggio · 5 min per leggerlo